Agrogeneration: al G7 Agricoltura i 10 migliori progetti per il comparto agricolo ideati dagli studenti degli istituti agrari italiani

25/10/2017

blog image

di Giuseppe Motisi 


Innovazione, sostenibilità, concretezza: sono le caratteristiche dei 10 migliori progetti in agricoltura premiati dal Mipaaf e realizzati dagli studenti di altrettanti istituti agrari nazionali in occasione di Agrogeneration – Hack for good, evento svoltosi a Bergamo dall'11 al 13 ottobre ed organizzato dal Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l'analisi dell'economia agraria) e da Future Food Institute, con il patrocinio del Ministero per le politiche agricole ed in collaborazione con il Miur e Re.N.Is.A (Rete nazionale degli istituti agrari).

Per la cronaca Agrogeneration rappresenta un 'contenitore' di idee e proposte delle giovani generazioni di esperti di agricoltura ed agronomia, oggi ancora impegnati sui banchi di scuola ma già pronti a dare il loro concreto contributo per una declinazione dell'agricoltura che sia sempre più produttiva e, contemporaneamente, sostenibile. Un tema, questo, che investe anche il settore vitivinicolo italiano, dove la produttività e la qualità sono le direttrici verso le quali si muovono da tempo gli imprenditori del comparto. 

“La Re.N.Is.A in collaborazione con il Miur ha coinvolto 100 studenti per testimoniare oggi più che mai l'importanza delle loro scelte scolastiche e la voglia di guardare oltre l'orizzonte – afferma Patrizia Marini, dirigente scolastico e presidente di Re.N.Is.A -. L'agroalimentare rappresenta una importante fetta del Pil nazionale e sempre più sarà al centro delle future scelte dei governi. Per tale motivo i ragazzi si sono cimentati in una progettazione innovativa molto apprezzata dai giudici presenti. Tra le proposte presentate sono state selezionate ben 10 buone pratiche degli agrari, che sono state illustrate ai numerosi visitatori del G7. Gli studenti di diversi indirizzi e provenienti da tutt'Italia, molti  dagli istituti agrari, hanno lavorato insieme e per squadre, illustrando i loro innovativi progetti”. 

E proprio le migliori idee ed i relativi progetti sono stati presentati durante l'Agrogeneration – Hack for good, manifestazione che ha significativamente preceduto il G7 Agricoltura svoltosi sempre a Bergamo, ed hanno riguardato diversi aspetti della pratica agricola e della sostenibilità. Tra le tematiche progettuali affrontate dagli studenti due hanno ottenuto un particolare riconoscimento: il Long Lasting Food ideato da due alunni dell'I.t.a. Sereni per diminuire il deperimento di frutta (inclusa l'uva) e verdura, con l'utilizzo di confezioni caratterizzate da un tappo fornito di un getto di batteri non patogeni in grado di impedire la formazione di muffe, e Ri Water, progetto illustrato da una studentessa dell'I.t.a. Garibaldi che si prefigge l'obiettivo di combattere lo spreco di acqua generato dalle bottigliette al consumo non completamente utilizzate ed ancora parzialmente piene, reimpiegandole per irrigare e per aumentare il contributo idrico in campo agricolo.

Tali progetti saranno incubati e seguiti da aziende del settore.