Pietro Fruzzetti racconta Cibiamoci 2018

15/11/2018

blog image

Abbiamo incontrato Pietro Fruzzetti, deus ex machina dietro uno dei Festival F&B più innovativi del momento: Cibiamoci che avrà luogo a Firenze il 21 Novembre 2018 presso il Palazzo degli Affari, manifestazione di cui Wine TV è orgogliosamente media-partner

Cibiamoci è “l'evento tra un sorso di marketing e un boccone di Web che spiegherà ai professionisti del settore food & wine come sfruttare al meglio le potenzialità del mondo digital per la loro attività” (cit.) e non potevamo di certo perderci un’occasione così “gustosa” per parlare di comunicazione del vino e incontrare i tanti appassionati winelover e i professionisti del settore che stanno sfidando i tanti mercati internazionali attraverso la digitalizzazione e le esperienze sul campo.

Pietro è stato così gentile da rispondere ad una serie di domande presentate rigorosamente alla cieca, senza dargli il tempo di prepararsi e cercando di cogliere in pieno l’essenza di Cibiamoci

Di cosa ci "Ciberemo" durante l'edizione 2018?

Ci ciberemo di strategie di marketing, di strumenti utili per costruire il proprio Brand, di consigli per sviluppare le vendite online o ancora per costruire un racconto efficace attraverso i social. 

Sicuramente a fine giornata avremo ancora “fame”, ma è la condanna di chi fa impresa, voler sempre crescere e scoprire nuove opportunità anche attraverso il digitale.

Quale è il motivo che ti ha spinto a dare vita a Cibiamoci?

Consapevolezza. Questo è il motivo principale. Oramai è tre anni che organizzo Cibiamoci e dieci anni che faccio consulenze e strategie per aziende e brand nel settore. C'è una discrepanza importante tra chi ha una forte presenza online e chi no. Discrepanza che si traduce in fatturato. Poi ci sono molti brand che in questo momento sono in crescita e che non utilizzano il Digital Marketing, ma siamo sicuri che la loro crescita non possa essere ampliata? Siamo sicuri che tutto questo sarà "per sempre"? Il mercato sta cambiando e restare fermi è un rischio che non conviene più correre.

Non è semplice parlare di Marketing e digitalizzazione in una regione tanto legata alla tradizione del F&B, quale è il segreto del successo di Cibiamoci?

Il successo di Cibiamoci è strettamente legato al successo delle aziende del F&B. Quando vedo gli spettatori delle scorse edizioni di Cibiamoci che dopo qualche anno, e magari cominciano a collaborare con noi e quindi riscontro la crescita importante, non solo come brand ma come fatturato, non posso altro che ritenermi soddisfatto del successo raggiunto, perché allora sì, il successo è anche nostro!

Quali sono le novità dell'edizione 2018?

Tra le novità la presenza di Direttore Artistico di Leonardo Romanelli che intervisterà Carlotta Gori 

Direttore del Consorzio Chianti Classico, Umberto Montano di Mercato Centrale e Fabio Picchi.

Un consiglio ai produttori che oggi sfidano i mercati internazionali

Un consiglio è quello di appoggiarsi a consulenti seri che sappiano dell'internazionalizzazione e che l'abbiano vissuta in prima persona. Un motivo ad esempio del perché abbiamo scelto Marco Rossi a tenere il Workshop è perché lui oltre che consulente ha realmente seguito passo passo l'internazionalizzazione per il suo Brand. Oggi non si può fare internazionalizzazione improvvisando! Si rischia di distruggere tutto quello che è stato costruito nel tempo.

Tanti personaggi illustri e contenuti interessantissimi, quali e quanti sono i workshop e gli interventi da non perdere?

Quest'anno la novità è la presenza di un'area workshop pratica dedicata a quattro macro argomenti, Internazionalizzazione Wine in Giappone, Workshop di Facebook Advertising, Come conquistare i Buyer online, ed infine identità visiva per Brand. 

Ovviamente non mancheranno interventi su Instagram Marketing, Food Photography, Digital Strategy, Video Marketing e molto altro ancora…

Un tuo desiderio/sogno per l'edizione 2019 

Il mio sogno è poter collaborare sempre di più con gli addetti al settore, come ad esempio Consorzi e Enti associativi per riuscire a raggiungere sempre più addetti al settore e generare consapevolezza nelle aziende.

Definisci Cibiamoci con 3 parole

Concreto, Pratico, Wow

A questo punto abbiamo l’acquolina in bocca e la nostra “fame” di nuovo know how è ai massimi livelli!

Ci vediamo al “tavolo” di Cibiamoci il 21 Novembre per condividere insieme un’esperienza unica


Marco Rossi